L’angolo studio che hai sempre sognato nel soggiorno di casa

Perché creare un angolo di studio in soggiorno

Il lavoro da casa oggi è una realtà consolidata, nonché un modello che trova sempre più consensi sia nelle multinazionali che nelle piccole e medie imprese. Non più solo liberi professionisti esenti da vincoli di luogo, ma anche impiegati e collaboratori si trovano di fronte alla possibilità di operare comodamente nella propria abitazione.

Nasce da qui l’esigenza di ritagliare un’area da dedicare allo smart working. Il salotto si presta a questo scopo per il fatto di essere solitamente la stanza più luminosa e spaziosa. Come creare un angolo di studio in soggiorno, dunque, è il tema di questo articolo che si rivolge anche a chi, più semplicemente, desidera ricavare una zona della sala da destinare alla lettura.

Un passo alla volta

Per organizzare al meglio questo spazio il primo passo è prendere in considerazione le finalità per cui l’angolo di studio viene realizzato. A seconda delle esigenze singole si potrà procedere alla stesura di un piano d’azione, che comprenderà la ristrutturazione totale o parziale dell’ambiente e lo stile da adottare per il suo arredo. Se, per esempio, l’area in questione, una volta pronta, ospiterà clienti o collaboratori dovrà essere pensata diversamente da un luogo per definizione privato, come può essere un’isola di libri.

Qualunque sia la funzionalità, sapere come creare un angolo di studio in soggiorno significa individuare i giusti “compagni” di attività, ovvero una buona sedia o poltrona, dei cassetti o mensole su cui riporre volumi e documenti e un’adeguata fonte di illuminazione. In uno studio adibito al lavoro, inoltre, non può mancare una scrivania.

In fase progettuale è fondamentale, poi, ricordarsi anche di predisporre le prese della corrente necessarie ad alimentare i dispositivi da utilizzare, che siano un computer, un tablet o una stampante.

Lo stile conta

Un altro fattore da considerare in un angolo di studio in soggiorno riguarda lo stile, che deve armonizzarsi il più possibile al gusto della stanza preesistente, a meno che non si voglia stravolgere anche quest’ultimo.

Per ottenere un risultato ottimale il consiglio è quello di decidersi per una delle due strade: adeguare l’arredo a quello già scelto per la sala oppure innovarlo completamente ma mantenendo comunque un richiamo coerente al contesto della casa.

Come si può notare, se la prima fase per concepire un angolo di studio in soggiorno è organizzativo-strutturale, con un’attenzione puntata alla funzionalità, la seconda è tutta estetica. Per fondere i due aspetti ed evitare distrazioni, è bene non eccedere in fatto di creatività. Meglio restare su gamme di colori chiare e luminose e limitare gli ornamenti a pochi elementi selezionati, che possono essere vasi o oggetti di design. Largo spazio, invece, è concesso alla vegetazione: le piante, infatti, non sono solo ornamentali ma rilasciano anche ossigeno, che aiuta il cervello a svolgere al meglio ogni attività.

> Scopri anche come far sembrare il tuo salotto più grande

Le soluzioni di Profilpas

Oltre all’arredamento c’è un altro elemento in grado di esprimere la personalità dell’angolo di studio: sono i profili, che mettono in risalto il passaggio dal pavimento alla parete e disegnano al tempo stesso la forma dello spazio. Per questo noi di Profilpas abbiamo ideato delle soluzioni personalizzate per ogni esigenza, tenendo conto anche che contestualizzare l’angolo di studio con il resto dell’ambiente fa la differenza.

Per soggiorni moderni

Metal Line 89 Trend Color Stone nero ST

Se il soggiorno in cui inserire l’area di lavoro è in stile moderno il battiscopa Metal Line 89 è ideale sia nelle finiture Trend Color Stone bianco ST sia nero ST. Il loro valore aggiunto è di esaltare una linea pulita e allo stesso tempo di grande impatto. Queste nuove finiture sono pensate per rendere ancora più raffinati i battiscopa Metal Line 89: gli eleganti colori matt sono in grado di abbinarsi al meglio ai moderni rivestimenti, regalando carattere ad ogni contesto. Oltre alle ultime novità, esistono altre finiture in grado di seguire le più attuali tendenze cromatiche.

Per ambienti shabby chic

PVC Line 8613 bianco

Se il soggiorno in cui inserire l’area studio o lavoro è in stile shabby chic, dove prevalgono tonalità rilassanti come il bianco, l’azzurro e il rosa pallido, la soluzione perfetta è il battiscopa PVC Line 8613 bianco. Alto 80 millimetri, è molto semplice da applicare: può essere fissato alla parete con adesivo o tramite fissaggio meccanico con clip 8608/C. Lo spessore di 15 mm lo rende particolarmente adatto a pavimenti in legno.

Contattaci per ricevere altre informazioni su Metal Line e PVC Line!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *