Quali sono i tipi di finitura del parquet?

I dettagli sono importanti e la finitura del parquet è proprio uno di quei dettagli che può fare la differenza tra un lavoro eseguito alla perfezione e uno eseguito in modo approssimativo.

Naturalmente esistono diverse tipologie di finiture del parquet. Vediamo in breve quali sono le principali e per quali caratteristiche si differenzino le une dalle altre.

→ Scopri qui tutti i tipi di posa del parquet!

Finitura a cera

La cera per la lucidatura dei pavimenti in legno è costituita da dispersioni di cere sintetiche e naturali in solventi idrocarburi o in miscele di solventi contenenti essenza di trementina. In genere si può trovare sotto forma di pasta più o meno viscosa o in forma fluida. Una buona ceratura è perfettamente in grado di mantenere l’aspetto naturale del legno, non ottura i pori e quindi al tempo stesso ne consente un’adeguata traspirazione. La cera va applicata in più strati, con spazzole o con un rullo, e il trattamento deve essere ripetuto nel tempo.

Finitura a olio

Questo tipo di finitura del parquet ha invece come caratteristica principale quella di mettere in evidenza le venature e di regalare al legno una tonalità molto calda e accogliente. Gli oli per il trattamento dei pavimenti sono generalmente a base di miscele di oli siccativi naturali e sintetici. Controindicazioni: c’è bisogno di un’attenta e rigorosa manutenzione per mantenere in perfetta efficienza un trattamento a olio.

Verniciatura

Ad oggi una delle finiture del parquet tra le più richieste proprio per il fatto di non richiedere una grossa manutenzione, anche se assicura una durata abbastanza limitata nel tempo. Le vernici utilizzate possono essere ad acqua o poliuretaniche: quelle ad acqua hanno il pregio di donare un aspetto più naturale al legno.

Finiture Parquet

Scopri qui tutti i profili Profilpas per parquet e laminato!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *