Come sostituire le piastrelle rotte

Come sostituire una piastrella rotta fai da te

Tra le piccole disavventure casalinghe che possono capitare, può succedere di far cadere un oggetto pesante sul pavimento, rompendo o scheggiando una piastrella. Che cosa fare se ci si ritrova a far fronte a questo incidente domestico? Ecco allora che oggi parleremo di come sostituire le piastrelle! Se rivolgersi ad un professionista può rivelarsi una spesa ingente, la soluzione più efficace ed economica sta nella sostituzione fai da te del pezzo rovinato.

Ecco quindi come sostituire una piastrella rotta: prima di procedere con la riparazione, bisogna procurarsi tutti gli arnesi utili allo svolgimento del lavoro, ossia: flessibile, cacciavite, occhiali protettivi, silicone, mastice per porcellana e stracci. Ovviamente, sarà da tenere a portata di mano anche le piastrelle di ricambio.

Nella fase di sostituzione della vecchia piastrella, il flessibile si rivela lo strumento ideale: permette di rimuovere il cemento che congiunge la piastrella rotta a quelle vicine, in modo da poterla togliere facilmente, eliminando con essa anche parte della colla sottostante che la saldava al supporto. Per questa tipologia di intervento, infatti, è consigliabile evitare l’utilizzo del trapano, che potrebbe arrecare danni anche alle piastrelle adiacenti.

Come sostituire le piastrelle: tutti i passaggi

Aiutandosi con un cacciavite, o una spatola, bisogna poi rimuovere con grande accortezza i pezzi della piastrella rotta, senza intaccare quelle integre circostanti, e raschiare via tutti i residui di colla. La superficie dovrà quindi risultare liscia, pulita e asciutta.

Giunti a questo punto, come sostituire una piastrella rotta? È necessario ora applicare il silicone o il collante sul retro della piastrella nuova e inserirla nell’apposito spazio battendola con cautela con un listello di legno. Quando la colla è asciutta andrà ristuccato il perimetro della piastrella rimuovendo con una spugna umida lo stucco in eccesso. Fatto questo, non resta che inumidire con una spugna bagnata la superficie e modellare il mastice per porcellana lungo i bordi della piastrella. Seguiti tutti questi passaggi per sostituire le piastrelle rotte del pavimento o del rivestimento a parete, il risultato sarà ottimale!
Per ridurre il rischio che questo incidente domestico si possa ripetere di nuovo e che ci si debba poi ingegnare per sostituire un’altra piastrella rotta, un’ottima soluzione è l’utilizzo dei giunti di dilatazione, prodotti che hanno lo scopo di assorbire i movimenti di dilatazione e contrazione causati principalmente dalle variazioni termiche. Il loro corretto utilizzo consente di evitare la formazione di fessurazioni, influendo così positivamente sulla durata dei materiali posati.

Giunti di Dilatazione

Contattaci per avere ulteriori informazioni sui giunti di dilatazione!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *