Come posare il laminato

Il fai da te è un mondo interessante che ad oggi vanta molti appassionati. Sono tanti i lavori utili da fare in casa e tra questi, per esempio, una cosa buona è imparare come posare il laminato, un’operazione non troppo complessa ma comunque da eseguire con cura, basta servirsi degli attrezzi giusti e scegliere i materiali migliori. Vediamo di cosa c’è bisogno!

Innanzitutto per la posa del pavimento laminato bisogna procurarsi le tavole: non è certamente necessario acquistare il pavimento più costoso ma è bene anche non scegliere il più economico se si vuole ottenere un buon risultato. La qualità è data dal materiale di superficie ma anche dagli incastri. Se questi sono scadenti rischierà di essere scadente tutta l’opera di posa del laminato, con la conseguente presenza di fessure che rischieranno di aprirsi. Meglio spendere qualche euro in più al momento dell’acquisto che dover sborsare altri soldi in seguito nel caso il lavoro dovesse essere rifatto. Una volta acquistato il pavimento è bene far riposare le assi per due o tre giorni nella stanza in cui dovranno essere installate in modo che si adattino all’umidità dell’ambiente nel quale dovranno essere installate.

Come fare? Scopri tutti i consigli di Profilpas!

Per una corretta posa del pavimento laminato occorre poi procurarsi gli attrezzi necessari: una troncatrice affilata (o in alternativa una meno precisa sega a mano), un martello di gomma, un metro, una matita, un battitore a L, un battitore orizzontale, cunei e spessori, nastro adesivo in pvc, un taglierino e una livella. Fondamentale è anche il cosiddetto materassino fonoassorbente, normalmente in vendita in pezzi da due metri per uno, da collegare con un nastro, possibilmente in alluminio, fino a coprire tutto lo spazio da pavimentare.

Ora si può procedere: partendo da un angolo della stanza posizionate la prima tavola con l’incastro femmina rivolto verso la parete e procedete assemblando a questa le doghe successive fino a raggiungere il limite della stanza ma lasciando uno spessore di un centimetro ai bordi (se necessario segate l’ultima doga per rispettare questi parametri).

Si raccomanda di non procedere in questo modo oltre i sei metri. Qualora si debba superare tale lunghezza è bene, per prudenza, inserire un giunto di dilatazione. In tal caso potete utilizzare Profilpas Unisystem e Unisystem Plus, due sistemi per la posa flottante di pavimenti in laminato, che permettono la necessaria dilatazione evitando pieghe o sollevamenti dovuti ad agenti esterni. Entrambi i sistemi si compongono di un profilo di base in alluminio naturale e da profili top aventi differenti funzioni per garantire la giunzione di pari livello ma anche l’inserimento di profili terminali o di quelli perimetrali o, ancora, di profili specifici per le scale.

Posa Pavimento Laminato

Profilpas offre anche altre linee di profili pensati appositamente per pavimenti in legno e laminato:

  • Prosystem: un sistema di fissaggio invisibile per la posa flottante di pavimenti in legno e laminato, che ne permette la necessaria dilatazione
  • Prestowood: una linea di profili autoadesivi di facile e rapida installazione per pavimenti di pari e differente livello che risultano particolarmente indicati nella posa fai da te
  • RC: una linea di profili terminali per la posa flottante di pavimenti in legno e laminato, che ne permette la necessaria dilatazione
  • Alfix 615: un sistema professionale per la posa flottante di pavimenti in legno e laminato con spessori da 6 a 15 mm

E se avete altri dubbi su come posare il laminato scriveteci!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *