Come posare il bordo piscina

Le soluzioni Profilpas per risparmiare su costi e tempi di realizzazione

La bella stagione è alle porte e, per chi desidera installare una piscina nel proprio spazio esterno o ristrutturare l’area esistente, è questo il momento migliore per organizzare i lavori e definire il progetto. Oltre alla vasca vera e propria, un’attenzione particolare va riservata anche alla pavimentazione: nel tempo, infatti, la superficie potrebbe essersi danneggiata, anche a causa dell’umidità a cui è soggetta quotidianamente, perciò è necessario capire come posare il bordo piscina nella maniera più funzionale ed efficiente.

Fra le soluzioni possibili, esiste un’alternativa alla posa tradizionale, che permette di risparmiare in termini di costi, manodopera, manutenzione e tempi di realizzazione.

Vediamo insieme di cosa si tratta e cerchiamo di capirne le caratteristiche e le qualità principali.

Posare il bordo piscina secondo il metodo standard

Quello della piscina è un ambiente particolarmente delicato, perché da un lato l’umidità influisce sulla conservazione dei materiali, dall’altro un errore nella posa o nella costruzione potrebbe andare ad influire sul risultato finale, anche in maniera importante.

Per posare il bordo piscina secondo il metodo standard è innanzitutto necessario procurarsi colla, stucco e primer di protezione, insieme agli strumenti di lavoro principali, come cazzuola, mescolatore, pennelli, trapani e flessibile.

L’operazione andrà divisa in più momenti:

  • per prima cosa è necessario creare una base di massetto o calcestruzzo, che andrà livellata in maniera precisa e su cui andrà applicato il collante;
  • il secondo passaggio prevede l’incollaggio delle piastrelle;
  • un terzo passaggio riguarda la definizione delle fughe, che dovranno seguire sia l’estetica che la funzionalità: in base alla dimensione scelta, si procederà poi optando per lo stucco adatto in base alla larghezza che, nel caso dei bordi, è solitamente compreso fra i 10 e 15 mm;
  • al termine il tutto andrà pulito con un apposito detergente.

Secondo i professionisti in materia, per uno smaltimento corretto delle acque va mantenuta una pendenza del 2-3%, che consente il deflusso dell’acqua piovana o di quella usata per il lavaggio delle superfici, in modo da non danneggiare la pavimentazione.

La precisione, gli strumenti necessari, le tempistiche rendono quindi complesso il processo di posa standard che, per garantire il massimo della funzionalità, non deve presentare errori.

Come posare il bordo piscina con i supporti per pavimenti sopraelevati Profilpas

Per posare il bordo piscina in maniera semplice, rapida ed efficiente, noi di Profilpas proponiamo i supporti per pavimenti sopraelevati da esterno della linea PP Level DUO.

Come posare il bordo piscina | Profilpas

PP Level DUO

Grazie a questo prodotto, infatti, per posare il bordo piscina non sarà necessario intervenire con lavori di demolizione o ulteriori strumenti per la realizzazione del pavimento. I supporti regolabili PP Level DUO permettono di installare le piastrelle all’altezza desiderata, consentendo anche a tubature e impianti di scorrere al di sotto della superficie senza ostacoli.

Come posare il bordo piscina | Profilpas

Supporto regolabile PP Level DUO

Tanti i vantaggi assicurati: per prima cosa, l’assemblaggio del supporto richiede circa massimo 5 secondi e questo permette di posare in pochissimo tempo l’intero pavimento.
I supporti inoltre:

  • hanno una base piena e smussata per impedire l’incisione della guaina impermeabilizzante;
  • garantiscono l’isolamento acustico grazie alla gomma anti-rumore integrata nella testa;
  • distribuiscono al meglio il peso grazie alla base d’appoggio piena;
  • permettono di regolare facilmente la pendenza grazie alla chiave di regolazione dall’alto;
  • resistono a temperature fra i -40° C e i +80° C;
  • sono dotati di alette pre-incise per fughe di 2, 3 o 4 mm;
  • sono dotati di un sistema di fori drenanti e canalizzazioni che impedisce il ristagno dell’acqua.

> Scopri anche i profili per piscine Profilpas!

Un ulteriore importante vantaggio sta nella possibilità di controllare l’impermeabilizzazione sottostante con facilità e agire prontamente in caso di infiltrazioni: le piastrelle, infatti, possono essere rimosse con estrema facilità senza bisogno di demolizioni.

Come posare il bordo piscina | Profilpas

PP Level DUO

Contattaci per ricevere altre informazioni su PP Level DUO!