Come lucidare il parquet

2

Lucidare il parquet fai da te

Dopo aver parlato di come levigare il parquet, oggi vogliamo parlare invece di come lucidare il parquet!

I pavimenti in legno hanno da sempre esercitato un grande fascino anche per il pregio di saper rendere più accogliente ogni abitazione. Chi ha il parquet in casa però sa che deve prestargli grande cura. Il post di oggi sarà quindi una breve guida su come lucidare il parquet fai da te.

La prima cosa da sapere è che i parquet possono essere molto diversi tra loro e a volte il prodotto buono per qualcuno potrebbe non essere il migliore per qualcun altro. A distinguerli non sono solo i tipi di legno (tra i più comuni vi sono rovere, betulla, faggio e noce) ma anche i tipi di finitura che può essere ad olio, a cera o a vernice.

 → Scopri le differenze e le caratteristiche delle diverse essenze di parquet!

Far tornare il legno all’antico splendore: ecco come lucidare il parquet

Ancor prima di chiedersi come lucidare il parquet bisogna però prestare particolare attenzione alla manutenzione ordinaria, ovvero le pulizie eseguite con un aspirapolvere dotato di apposite spazzole o con panni elettrostatici. Particolare attenzione va posta anche nei confronti dell’umidità: in caso sia troppo elevata il parquet potrebbe gonfiarsi; in caso invece l’ambiente sia troppo secco, il legno potrebbe “ritirarsi”.

Per ravvivare il legno o lucidarlo è bene evitare sostanze acide, abrasive e corrosive. Il metodo migliore per lucidare il parquet fai da te è affidarsi ai prodotti e alle modalità che vengono suggerite dal tecnico (o riportate su un vero e proprio libretto di istruzioni) al momento della posa. L’utilizzo di un panno inumidito è sempre da preferirsi al contatto diretto dell’acqua.

Chiunque abbia un parquet, inoltre, potrebbe aver bisogno di utilizzare dei profili per parquet specifici per questa tipologia di pavimentazione. Profilpas ha creato una gamma completa di profili per pavimenti in legno e laminato: per scoprire tutti i modelli clicca qui!

Contattaci per avere maggiori informazioni sui profili per parquet!

2 Risposte

  1. Marco Campi

    Buongiorno,

    ho acquistato un appartamento che ha un parquet panga panga massello da 1.5 cm, posato 10 anni or sono. Il parque ha una superficie perfetta.

    Il parquet e’ trattato ad acqua. La’ dove e’ arrivata la luce, esso e’ divenuto molto piu’ chiaro che non nelle parti coperte. A seguito dello spostamento dei mobili preesistenti il parquet presenta pertanto macchie di tonalita’, dallo scuro al chiaro.

    Il parquet gira attorno ad una scala con struttura metallica ed, in generale, presenta varia zone di difficile accesso per la lavorazione. Poiche’ la superficie e’ liscia e come nuova, troverei molto vantaggioso non levigarlo ed invece operare un trattamento di colorazione superficiale atta ad omogeinizarne la superficie. La domanda e’ se cio’ sia possibile?

    Una camera al paino superiore ha gia’ chiaramente subito un trattamento di inscurimento, i listelli a cavallo fra la stanza e lo svincolo hanno infatti una doppio tono di scuro, piu’ scuro nella stanza, meno scuro fuori dalla stanza. Cio’ mi lascia ben sperare che il trattamento superficile sia in effetti possibile.

    Dunque, in breve sunto: e’ possibile omogeneizzare il colore senza intervenire con asporto di materiale?

    Grazie tante per ogni risposta che vorrete fornirmi.

    Cordialmente, Marco Campi.

    Rispondi
    • Profilpas

      Ciao Marco,

      ti ringraziamo per averci scritto!

      Ti segnaliamo però che Profilpas non produce parquet né pavimentazioni di nessun tipo ma solo profili per parquet e piastrelle.
      Nel caso fossi interessato a richiedere maggiori informazioni sui nostri profili o sui nostri battiscopa, ti invitiamo a compilare il modulo contatti che troverai a questo indirizzo → http://bit.ly/Contattaci_Profilpas.
      Verrai ricontattato al più presto dal nostro staff.

      Grazie mille! 😀

      Rispondi

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *